Mutui Inpdap


Il mutuo INPDAP è un tipo di mutuo ipotecario che viene erogato dall’istituto nazionale per i dipendenti dell’amministrazione pubblica. Per accedere a questo tipo di mutuo è necessario che il richiedente sia iscritto alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali, isitutita per tutti i dipendenti dell’amministrazione pubblica e pensionati della stessa.

L’iscrizione deve essere in atto da almeno 3 anni. L’iscrizione a questo fondo non avviene automaticamente, ma si rende necessario da parte del dipendente dell’amministrazione pubblica una richiesta di iscrizione , anche perchè tale iscrizione comporta una trattenuta sullo stipendio lordo mensile di circa lo 0,35%.

L’iscrizione risulta gratuita solo per coloro che hanno una pensione che non supera i 600 euro mensili. Possono aderire al fondo e quindi richiedere il mutuo INPDAP anche i lavoratori a tempo determinati per tutta la durata del contratto di lavoro.

La durata dei Mutui Inpdap

La durata dei mutui INPDAP può andare da 10 a 30 anni e può avere un importo non superiorie a 300 mila euro. Per richiederlo bisogna in ogni caso avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni e nessuno dei famigliari deve avere un prima casa di proprietà.

Esistono diversi tipi di mutuo ergato dall’istituto nazionale per i dipendenti dell’amministrazione pubblica e si differenziano in base al destinatario del mutuo stesso. Esistono quindi i mutui per l’acquisto della prima casa, ovvero i classici mutui INPDAP che sono destinata a tutti i dipendenti e ex dipendenti dell’amministrazione pubblica iscritti al fondo e possono essere sia a tasso fisso che a tasso variabile.

Ci sono poi i mutui che Inpdap fa alle cooperative. Questi in genere hanno dei tassi agevolati e sono destinati a cooperative di tipo edilizio con non più di 20 soci che siano iscritti all’inpdap stessa.

In ultimo l’inpdap rilascia mutui anche a enti e cooperative edilizie. In quest’ultimo caso i prestiti vengono forniti con l’utilizzo dei fondi delle ex casse pensioni. Dobbiamo però dire che questo tipo di mutuo è sospeso da anni. Resta per ora in vigore solamente la gestione degli interessi relativi a contratti già esistenti ed a tutte le operazioni ad essi collegate, come cancellazione ipotecarie, estinzioni anticipate, ricalcolo delle rate.


Altre pagine correlate: Mutuo dipendenti statali * Mutui casa * Mutuo online *

Un pensiero riguardo “Mutui Inpdap

  • 14 settembre 2011 in 16:46
    Permalink

    Buona sera a tutti!
    Il mio quesito è questo: io e il mio ragazzo (quindi non sposati) vorremmo comprare casa (si tratta di prima casa).
    Lui è un dipendente statale (agente penitenziario), io invece non ho un impiego statale.
    Posso ugualmente accedere anch’io al mutuo come cointestataria ed usufruire degli stessi vantaggi, oppure lui è costretto a richiedere il mutuo singolarmente?
    E’ vero che non si può vendere l’immobile prima che il mutuo venga estinto? Quindi se io volessi cambiare casa, e non ho finito di pagarla, non posso nemmeno rivenderla e riscuotere i soldi per un altro mutuo??? Grazie mille.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*