Erogazione mutui ai massimi livelli da 2 anni nel Regno Unito


Le erogazioni dei mutui nel Regno Unito hanno toccato i massimi livelli degli ultimi 20 mesi durante il recente agosto. A sostenerlo è il solito report mensile condotto dalla Bank of England, che segnala un positivo rilancio del comparto delle concessioni di finanziamenti immobiliari destinati all’acquisto della prima o seconda casa.

L’analisi della massima istituzione monetaria della zona rivela infatti che le banche locali hanno erogato 52.410 mutui per l’acquisto di una casa, per una massima soglia dal lontano dicembre del 2009, e contro un dato (confermato anche dall’ultima revisione) di luglio che affermava erogazioni pari a 49.644 mutui.

Una delle determinanti che ha contribuito nella maniera più positiva alla spinta di tale dato è sicuramente legato al basso costo del denaro, favorito a sua volta dalle scelte della Bank of England, che in questo mese di settembre ha deciso di confermare il proprio tasso di interesse di riferimento ufficiale sulle operazioni di rifinanziamento, pari a 0,5 punti percentuali.

Ciò che invece sembra gettare un’ombra di preoccupazione sull’evoluzione del comparto finanziario legato all’immobiliare è relativo alla presenza di stime negative sullo sviluppo del comparto. È in altri termini probabile che da qui a fine mese la situazione possa peggiorare, soprattutto nell’ipotesi – tutt’altro che da escludersi – di un peggioramento ulteriore della crisi dell’eurozona.


In termini di controvalore assoluto, i finanziamenti sono cresciuti di 600 milioni di sterline su base mensile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*