In Cina niente sconti sui mutui prima casa


Al fine di contribuire allo sgonfiamento di una bolla immobiliare mai sopita, il governo cinese ha lungamente dato il via a una serie di manovre finalizzate a contenere le speculazioni. Anche le banche cinesi si stanno dando da fare (ma, come vedremo, per un altro motivo meno nobile), riducendo le opportunità sul fronte dei mutui prima casa. E così – stando a quanto affermato dal 21st Century Business Herald, alcuni istituti di credito del colosso asiatico stanno procedendo a tagliare o a interrompere gli sconti sui mutui per gli acquisti sulle prime abitazioni.

Nonostante il sostegno del governo centrale per gli acquisti della prima casa, infatti, alcune banche stanno limitando le offerte a causa della pressione dovuta al numero crescente di prestiti scaduti, e al deterioramento della qualità degli asset.

In particolare, il quotidiano ricorda come la China Everbright Bank abbia smesso di offrire sconti agli acquirenti di prima casa a Shanghai e in alcune città della provincia di Jiangsu da inizio del mese di agosto, mentre la China Merchants Bank ridurrà gli sconti dal 15% al 10% a fine mese, come riportato nelle pagine del giornale.

Altri istituti di credito locali e qualche banca straniera ha invece iniziato a offrire forti promozioni su tali mutui dallo scorso marzo, dopo che la Banca centrale cinese aveva incoraggiato le banche a soddisfare la richiesta di finanziametni da parte degli acquirenti delle prime case, con un limite ammesso del 30% sui tassi di prestito per gli acquirenti della prima casa. Tuttavia, molti istituti di credito non sono disponibili ad applicare tali profitti a causa della pressione in atto sui margini di profitto.


Insomma, in altri termini le banche cinesi non hanno convenienza a erogare finanziamenti con spread e tassi troppo bassi, poiché non ne avrebbero un contributo significativamente positivo sul fronte del margine operativo, e andrebbero a incrementare la platea di potenziali posizioni rischiose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*