Mutui casa: a marzo hanno sospeso le rate in 43 mila


mutuo casa marzo 2011Banca d’Italia ha pubblicato i dati relativi all’andamento delle operazioni di sospensione dei pagamenti delle rate di mutuo per quanto concerne il mese di marzo, il terzo in questo 2011 che – anche sul fronte dei mutui  – promette rinnovate difficoltà in tutta la penisola.

Stando a quanto affermato da Bankitalia, nel corso del mese di marzo 2011 sarebbero state  ben 43 mila le famiglie che hanno richiesto l’accesso alla possibilità di sospendere temporaneamente il pagamento delle rate dei propri mutui, evidenziando quanto ampia sia la fetta di popolazione italiana a rischio crisi finanziaria.

Ma non solo. Stando all’istituzione, nel corso del biennio 2009 – 2010 la crisi delle famiglie italiane sul fronte dei pagamenti delle rate dei mutui sarebbe stata leggermente alleviata dalla possibilità di usufruire di un generale livello molto contenuto dei tassi di interesse di riferimento, oltre alle adesioni ai vari provvedimenti approvati per salvaguardare l’equilibrio monetario dei nuclei familiari  italiani.

Grazie a quanto sopra, il rapporto  tra i debiti e i redditi degli italiani ha addirittura avuto modo di rallentare nel corso del biennio in esame, con una relazione che solamente in poco più di due famiglie su 100 supera il 30%.

Banca d’Italia conclude infine sostenendo che attualmente sarebbero circa 300 mila le famiglie italiane a rischio povertà nel caso in cui si verificasse – come è purtroppo probabile – una significativa crescita dei tassi di interesse sui mutui o, di contro, una riduzione del reddito.


Monitoreremo l’evoluzione dello scenario anche nel corso dei prossimi mesi, aggiornandovi sul miglioramento o sul peggioramento delle variabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*