Mutui casa, cresce l’indebitamento degli italiani


Gli italiani sono sempre più indebitati e la colpa, è proprio il caso di dirlo, è riconducibile ai mutui casa che sono stati stipulati nel corso dei tempi a noi più recenti, e che hanno avuto come duplice effetto quello di rendere molti italiani proprietari della propria prima abitazione e, contemporaneamente, molto più gravati dal debito sul lungo periodo.

Alla conseguenza di cui sopra è giunta la Cgia di Mestre, che ha prodotto un’ultima rilevazione secondo cui l’indebitamento medio delle famiglie italiane avrebbe toccato i 19.198 euro, con un incremento in termini assoluti che rispetto al 2009 si è fatto addirittura pari a poco meno di 3.300 euro.

Come spiegato dall’analisi effettuata dalla Cgia, la determinante fondamentale di questo incremento nell’indebitamento è riconducibile all’accensione dei mutui per l’acquisto della casa, anche se una delle cause non trascurabili è da accollarsi altresì al credito al consumo e, in particolar modo, ai prestiti per l’acquisto dell’arredamento.

Per quanto concerne la distribuzione territoriale del volume di indebitamento, scopriamo che gli italiani gravati dalle esposizioni passive maggiori si trovano intorno a Roma, dove il debito medio è pari a 27.727 euro. Male anche Lodi, Milano, Prato e Varese, dove il debito medio per famiglia è pari ad almeno 25 mila euro.


Per quanto concerne invece le province meno indebitate, il record si trova in Sardegna, con la neonata provincia dell’Ogliastra, con un indebitamento medio di 7.952 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*