Mutui casa: in crescita nel 2010 secondo Bankitalia


mutui casaBanca d’Italia ha pubblicato una interessante analisi di ciò che è accaduto all’interno del sistema bancario italiano per quanto concerne l’erogazione di finanziamenti destinati a soddisfare le esigenze della clientela bancaria della penisola in merito alla possibilità di acquistare la propria prima casa.

Stando a quanto affermato da Bankitalia, nel corso del 2010 sarebbero cresciuti in maniera significativa i mutui per agevolare le operazioni di acquisto casa, che rispetto all’anno precedente sarebbero effettivamente aumentati di 12 punti percentuali, superando la maggior parte delle aspettative in materia.

Complessivamente, sostiene la Banca Centrale mediante la propria relazione annuale, sarebbero stimabili mutui casa per acquisto di abitazione per un totale di 57 miliardi di euro: un ammontare molto significativo, in tempi di crisi quali quelli attuali, che confermano la propensione italiana verso gli investimenti sul mattone.

Il dato è inoltre analizzabile in maniera piuttosto netta, visto e considerato che all’interno di quei 57 miliardi di euro appena ricordati, sono presenti sia gli importi richiesti per dar seguito a operazioni di surroghe, sia quelli richiesti per favorire le operazioni di sostituzione di altri mutui in corso di ammortamento.

Sottraendo tali finalità dal novero inizialmente individuato, la crescita su base annua dei mutui erogati si fa ancora più significativa, con un aumento che rispetto al 2009 è stato pari addirittura a 19 punti percentuali.


Per quanto riguarda infine la propensione degli italiani a indebitarsi a tasso fisso o variabile, Banca d’Italia non sembra avere dubbi: l’80% dei nuovi mutui, nel 2010, è stato acceso con tasso indicizzato, per un valore doppio rispetto all’area euro. L’augurio è che i nuovi mutuatari a tasso variabile non debbano presto pentirsi della loro scelta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*