Mutuo a tasso fisso sempre meno richiesto


Il mutuo a tasso fisso perde terreno: il finanziamento a tasso certo e invariabile, contraddistinto dalla possibilità di porre mano su un piano di ammortamento a rate costanti, sta infatti scendendo gradualmente nella lista delle preferenze degli italiani, evidentemente maggiormente attratti dalla possibilità di contrarre una linea di credito a tasso di interesse variabile e, di conseguenza, riuscirà a indebitarsi a condizioni di onerosità inizialmente molto più basse di quelle invece proposte dai finanziamenti a tasso di interesse fisso.

A rivelare l’impressione – peraltro evidente – di cui sopra è stato, negli scorsi giorni, un rapporto curato da MutuiOnline, che ha affermato come la tendenza in atto nelle preferenze dei mutuatari italiani sia senza dubbio quella di concentrarsi sempre meno verso il tasso fisso, preferendo le altre tipologie contrattuali e, in primis, quella a tasso di interesse variabile puro.

Secondo l’Osservatorio dell’operatore italiano, infatti, ad ottobre le richieste di mutui a tasso di interesse fisso avrebbero rappresentato il 25 per cento della domanda complessiva, perdendo circa un punto percentuale rispetto alla rilevazione condotta nel corso del mese di settembre. I mutui a tasso di interesse variabile continuano a rappresentare la maggioranza assoluta, con un peso sul totale delle richieste di finanziamento che è oggi pari al 59 per cento, esattamente quanto riscontrato nel corso del mese di settembre. Ne consegue che a crescere lievemente sono le forme intermedie, come ad esempio il tasso di interesse misto, o il tasso di interesse variabile con cap.


In ogni caso, a crescere nel corso del mese di ottobre è anche l’importo medio erogato – giunto a quota 136.401 euro, per un loan to value che faticosamente cerca di puntare oltre il 70 per cento – e la durata del piano di ammortamento, che preferisce accomodarsi sui 30 anni o, quando possibile, perfino oltre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*