Mutuo Spensierato fino a 40 anni con BNL


Il Mutuo Spensierato di Banca Nazionale del Lavoro (del Gruppo BNP Paribas) è un finanziamento immobiliare ipotecario che l’istituto di credito mette a disposizione di tutta quella clientela che desidera procedere a operazioni di acquisto, di costruzione, di completamento o di ristrutturazione di una proprietà immobiliare ad uso abitativo, restituendo il credito in un arco temporale di media o di lunga estensione.

L’importo massimo finanziabile può giungere fino all’80% del valore commerciale dell’immobile offerto in garanzia, per durate del piano di rimborso che può giungere fino ai 30 anni in linea ordinaria, e fino ai 40 in caso di acquisto di una prima casa, e per importi fino ai 250 mila euro. Il mutuatario potrà scegliere per scadenze inferiori con periodicità quinquennale, e estinguere anticipatamente il debito residuo, in qualsiasi momento e senza il pagamento di alcuna penale per l’effettuazione dell’operazione.

Il tasso di interesse applicato al capitale mutuato sarà fisso per l’intera durata del mutuo, determinato sulla base di un parametro (l’IRS) maggiorato di uno spread che dipenderà dall’estensione complessiva del piano di ammortamento.

Per quanto concerne le spese accessorie sul prodotto finanziario, vi sono innanzitutto spese di istruttoria per un importo dipendente dal capitale finanziato, e pari allo 0,85% fino ai 250 mila euro, e una cifra fissa, pari a 1.500 euro, oltre i 250 mila euro. Anche le spese di perizia sono inoltre calcolate in percentuale sull’importo finanziato, dai 220 euro agli 800 euro.

Sul fronte assicurativo, prevista una copertura obbligatoria per i casi di incendio e di scoppio sull’immobile; facoltativa è invece la tutela in caso di perdita di lavoro, di inabilità e di premorienza del titolare del mutuo.

Possono accedere a questa tipologia di mutuo tutti i soggetti di età minima pari a 18 anni, ma con una somma tra la durata del mutuo ed età del richiedente inferiore ai 78 anni.


I nomi Mutuo Spensierato e BNL appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*