Mutuo Agrario

Nel caso in cui stiate per acquistare una azienda agricola o anche un terreno agricolo potete ricorrere al mutuo agrario. Lo stesso mutuo può essere richiesto anche nel caso dobbiato provvedere alla ristrutturazione di alcuni locali che sono adibiti a stalle, magazzini o comunque hanno funzioni legare all’attività nei terreni.

Lo stesso dicasi per eventuali miglioramenti o acquisti di partecipazioni. Lo potrete richiedere anche nel caso vi sia semplicemente necessario del denaro contante. Per richiederlo dovete comunque appartenere a una azienda agricola, in qualsiasi sua forma giuridica, individiale o no.

Come funziona il Mutuo Agrario ed agricolo

Funziona esattamemte come un mututo ipotecario normale, quindi avrete un piano di ammortamento che ne consentirà il rimborso in rate periodiche che possono essere mensili, trimestrali ma anche semestrali. Potrete scegliere anche il regime del tasso da applicare, se fisso o variabile.

In genere ha una durata che va dai 6 ai 20 anni, fatta eccezione per i mutui agrari richiesti da soggetti con un’età inferiore ai 40 anni, nel qual caso la durata del piano di ammortamento può arrivare anche a 30 anni. Come garanzia alla banca viene concessa una ipoteca sul terreno o sull’immobile come nel caso di un mutuo normale.

Per accendere un mutuo agrario ipotecario dovete procedere come per l’accensione di un normale mutuo ipotecario. Sia la procedura di apertura che quella di ammortamento sono le stesse che nel caso di un mutuo ipotecario classico, cambia esclusivamente l’oggettto del mutuo.

Nel caso del mutuo agrario non solo potete chiedere un importo per l’acquisto di una casa agricola ma anche per terreno o per la ristrutturazione di strutture destinate all’esercizio del lavoro agricolo.

La cifra richiesta nel mutuo verrà messa a disposizione del cliente tramite versamento sul conto corrente e il cliente potrà scegliere se utilizzarla tutta in una volta o un po’ per volta. Resta comunque inalterato il piano di rimborso che prevede delle rate periodiche. In garanzia al prestito ottenuto il cliente deve fornire una ipoteca sul terreno o sull’edificio, esattamente come nel caso di un normale mutuo.

L’unica differenza è che per richiedere il mutuo agrario si deve risultare essere aziende agricole, anche in forma di ditta individuale. I mutui agrari sono anche soggetti all’imposta stostitutiva come da arti 12 del DPR 601/73.

Altre pagine correlate: Confronto mutui * Interessi mutui * Mutuo ipotecario *

Lascia un commento