Mutuo Giovani


Sono soprattutto i giovani ad avere ormai bisogno di accendere un mutuo per acquistare casa. Sempre più spesso infatti si trovano in condizioni di lavoro con stipendi al minimo e non possono permettersi di comprare una casa pagandola in contanti.

Per questo motivo lo Stato ha previsto dellea gevolazioni proprio per le giovani coppie che intendono acquistare casa. Innanzi tutto possono richiedere un contributo che viene prelevato dal Fondo nazionale per le politiche sociali e serve per agevolare il mutuo sulla prima casa. Questo fondo viene gestito dalle regioni. Inoltre le giovani coppie possono richiedere dei tassi di interesse migliori, più bassi, rispetto a quelli applicati in genere nei contratti di mutuo tradizionali.

Richiedere il Mutuo Giovani

Possono anche richiedere dei mutui che coprono la totalità o quasi del costo dell’immobile in base alla valutazione del perito. Alcuni istituti di credito hanno anche creato dei mutui che prevedono per le giovani coppie alcuni anni iniziali in cui la rata viene ridotta come importo al minimo possibile, per agevolare ulteriormente i giovani che hanno intenzione di comprare la prima casa e per non farli trovare con una rata troppo grande quando nei primi anni hanno anche altre spese a cui assolvere.

Per ottenere il mutuo agevolato per giovani coppie è sufficiente recarsi presso i vari istituti di credito o società finanziarie che li propongono e valutare le diverse condizioni che vengono proposte. La restituzione della somma ottenuta in prestito attraverso il mutuo può poi essere rimborsata in rate mensili, trimestrali o semestrali.

In genere ogni istituto ha una sua regolamentazione e una sua proposta di piano di ammortamento, che può anche essere personalizzata sulle esigenze del cliente. In alcuni casi è possibile richiedere sino all’85% del valore dell’immobile, valore che viene calcolato non sulla base del prezzo di acquisto ma sulla base di una perizia fatta da un consulente incaricato ed esterno dalla banca.

I tempi per ottenere il mutuo varia da oltre un mese nel caso degli istituti di credito a 15 o 20 giorni nel caso delle società finanziarie. A questo tipo di mutuo, come per quelli tradizionali, può essere applicato sia il tasso fisso che quello variabile.

In genere in concomitanza con il mutuo viene richiesta l’apertura di una ipoteca sull’immobile a garanzia del prestito concesso a favore della banca e in alcuni casi anche una assicurazione, soprattutto quando si richiede il 100% del valore dell’immobile.


Altre pagine correlate: Mutuo prima casa * Mutuo casa * Rata mutuo *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*