Mutuo Ipotecario


Con il mutuo ipotecario in genere si intende un mutuo acceso per l’acquisto di un immobile già esistente. Si tratta di un prestito a medio o lungo termine che ha come garanzia una ipoteca di primo grado su un immobile, come stabilito nel decreto Legislativo n° 385 del 1/09/1993 anche chiamato Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia.

L’iscrizione di una ipoteca sull’immobile per il quale si accende il mutuo è una tutela maggiore per le banche in caso di insolvenza forte da parte di chi fa la richiesta del mutuo. Per essere definito un mutuo ipotecario però lo stesso mutuo deve rispottare determinati requisiti.

Durata del Mutuo Ipotecario

Infatti la durata del contratto di mutuo non deve essere inferiore a 18 mesi, deve essere accesa una ipoteca di primo grado sull’immobile e l’importo del mutuo non deve essere superiore all’80% del valore dell’immobile sottoposto a ipoteca, salo nel caso in cui si faccia in contemporanea anche una polizza di fideussione.

L’accensione di un mutuo ipotecario permette delle agevolazioni anche al richiedente. Innanzi tutto il cliente può richiedere che l’importo del valore ipotecato sia diminuito con il diminuire del debito ancora da saldare. Può anche richiedere una riduzione del 50% sull’onorario del notaio per l’atto di mutuo e richiedere l’estinzione totale o parziale del mutuo stesso con relativo adeguamento dell’ipoteca.

Quando scegliamo di accendere un mutuo di tipo ipotecario dobbiamo anche definire il grado di ipoteca che andrà a colpire l’immobile stesso. Esiste infatti una scala di gradi per le ipoteche che dettano le priorità nel caso si renda necessario soddisfare i diritti di creditori.

Una ipoteca di primo grado ha maggiore priorità rispetto a una di secondo e cosi via. In genere il grado si determina in base alla data di iscrizione, data che si può rilevare dalla nota di iscrizione che viene presentata al conservatore dei registri delle ipoteche immobiliari.

In base al grado di ipoteca quindi il creditore otterrà un’indennizzo solo dopo che il credito del livello superiore sarà stato completamente saldato. Inoltre i gradi delle ipoteche possono essere reali o apparenti. Ad esempio una ipoteca di primo grado estinta fa si che quella che era di secondo grado reale lo sia solo in modo apparente e che venga considerata come di primo grado effettiva.


Altre pagine correlate: Contratto mutuo * Rata mutuo * Mutuo online *

Un pensiero riguardo “Mutuo Ipotecario

  • 1 ottobre 2013 in 6:44
    Permalink

    mia moglie e proprietaria di una casa dal valore di 240000 euro vogliamo ipotecarla per 50000 abitiamo a pomezia a chi ci possiamo rivolgere grazie

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*