Mutuo Domus Fisso da Intesa Sanpaolo


Il Mutuo Domus Fisso da Intesa Sanpaolo è un finanziamento immobiliare ipotecario che – come tutti i mutui a tasso fisso, consente al suo titolare di poter assicurarsi la certezza di essere titolare di un mutuo con un piano di ammortamento caratterizzato dalla presenza di rate di importo certo e costante nel tempo, consentendo di finanziare anche oltre l’80% del valore commerciale dell’immobile offerto in garanzia.

Questo prodotto finanziario (se nei limiti dell’80% del valore della casa) può essere utilizzato per supportare operazioni di acquisto, di costruzione e di ristrutturazione di una proprietà immobiliare ad uso abitativo, sia prima che seconda casa, potendo altresì essere utilizzato proficuamente per soddisfare esigenze di piccola o di media ristrutturazione, e di portabilità attraverso le previsioni di surroga.

Le durate dei piani di ammortamento eventualmente prescelti dal cliente possono oscillare da un minimo di 5 anni a un massimo di 30 anni: il cliente potrà stabilire delle durate del programma di rimborso pari a periodi intermedi (di 10, 15, 20 o 25 anni) ed estinguere anticipatamente – in qualsiasi momento e senza pagare alcuna commissione per l’effettuazione dell’operazione – il debito residuo.

Qualche differenza è presente nel caso in cui l’importo richiesto dalla clientela di Intesa Sanpaolo superi l’80% del valore commerciale dell’immobile oggetto di transazione: in questo caso la finalità è ridotta esclusivamente all’acquisto di una prima casa, mentre le durate possono partire esclusivamente dai 15 anni in su, ferma restando la possibilità di estinguere anticipatamente il rapporto di credito in qualsiasi momento.

Entrambe le tipologie di finanziamento possono infine vantare diverse opzioni di flessibilità, tra cui la sospensione del pagamento per un massimo di 6 rate consecutive, per un limite di tre volte nell’arco del finanziamento. È tuttavia necessario che tra una sospensione e l’altra siano trascorsi almeno 6 pagamenti di rate.


I nomi Domus Fisso e Intesa Sanpaolo appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*