Prestiti più lunghi e più ampi, ecco cosa è successo a gennaio 2014

SOLDIGli italiani hanno ripreso a domandare finanziamenti di importo più elevato nel passato, confermando inoltre la tendenza a preferire dei piani di ammortamento particolarmente estesi, che possano garantire un miglior rispetto dei rapporti rata / reddito, compatibilmente alle difficoltà congiunturali che le famiglie italiane stanno sperimentando nel corso degli anni.

Read morePrestiti più lunghi e più ampi, ecco cosa è successo a gennaio 2014

Prestiti per “necessità”: gli italiani sono sempre più poveri

ricchezzaUn tempo i prestiti venivano richiesti per assolvere ad alcune esigenze finanziarie pianificate: l’acquisto di un’auto, il sostegno agli studi dei figli, o ancora la copertura di spese mediche e di ristrutturazioni al proprio appartamento. Complice la crisi che da diversi anni attanaglia le tasche delle famiglie italiane, il momento dei prestiti “pianificati” è tuttavia concluso, per lasciare spazio al meno meritevole spazio dei prestiti per “necessità”.

Read morePrestiti per “necessità”: gli italiani sono sempre più poveri

In Cina niente sconti sui mutui prima casa

Al fine di contribuire allo sgonfiamento di una bolla immobiliare mai sopita, il governo cinese ha lungamente dato il via a una serie di manovre finalizzate a contenere le speculazioni. Anche le banche cinesi si stanno dando da fare (ma, come vedremo, per un altro motivo meno nobile), riducendo le opportunità sul fronte dei mutui prima casa. E così – stando a quanto affermato dal 21st Century Business Herald, alcuni istituti di credito del colosso asiatico stanno procedendo a tagliare o a interrompere gli sconti sui mutui per gli acquisti sulle prime abitazioni.

Read moreIn Cina niente sconti sui mutui prima casa

Italiani sempre più indebitati

Mutui e prestiti personali stanno gravando sempre più sulle spalle dei cittadini italiani. Secondo quanto rivela una ricerca della Cgia di Mestre, infatti, l’indebitamento medio delle famiglie nazionali avrebbe raggiunto 20.107 euro al 31 dicembre 2011, con picchi nella provincia di Roma, dove il dato sfiora i 30 mila euro, a Milano, con 28.860 euro, e a Lodi, con 28.560 euro.

Read moreItaliani sempre più indebitati

Rallenta il calo delle richieste di mutuo

Anche nel corso del mese di maggio – stando a quanto elaborato dal Barometro Crif – le domande di finanziamenti immobiliari e personali avrebbero subito una flessione. Il dato positivo è, tuttavia, che la contrazione relativa al quinto mese dell’anno avrebbe assunto una proporzione meno grave dei mesi precedenti. Di contro, è pur vero che la diminuzione del mese di maggio è ancora peggiore della base annua.

Read moreRallenta il calo delle richieste di mutuo